Rosa Canina: pianta ricchissima di Vitamina C
che deve il suo nome ad una storia dell’antica Roma.

Oggi vogliamo parlarvi di una pianta che impieghiamo nel nostro laboratorio di produzione  sottoforma di fitoestratto per arricchire i nostri integratori alimentari con funzioni specifiche in base all’esigenza.

Rosa canina (nome botanico Rosa Canina L.)

Pianta spontanea appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Si tratta di una specie molto utilizzata in erboristeria e fitoterapia per le sue proprietà e i suoi benefici. Questa rosa di bosco deve l’appellativo botanico “canina” a Plinio il vecchio (scrittore, naturalista, filosofo naturalista, comandante militare e governatore provinciale romano), che riportava di un soldato, morso da un cane e guarito dalla rabbia, grazie all’assunzione di un decotto di radici di rosa canina.

La raccolta oggi è controllata e limitata e avviene a mano con tecniche antiche. Il frutto, il cinorrodo, che deriva da una splendida fioritura tardo primaverile è una bacca rossa che rende spettacolari in autunno interi versanti montani. 

La tradizione contadina ci trasmette l’utilizzo a fini alimentari di questo frutto dalle caratteristiche nutrizionali davvero interessanti.

I frutti e le gemme di rosa canina hanno proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie e antiossidanti. Le preparazioni erboristiche a base di rosa canina servono soprattutto come integratori di vitamina C. La rosa canina viene normalmente consigliata come rimedio per aumentare le difese immunitarie, combattere gli stati infiammatori, alleviare i sintomi delle allergie e contrastare l’azione dei radicali liberi. 

I NOSTRI INTEGRATORI ALIMENTARI CON ROSA CANINA